Rottura legamento crociato anteriore e riabilitazione

Home \ Blog \ \ Rottura legamento crociato anteriore e riabilitazione

Rottura legamento crociato anteriore e riabilitazione

Share this:

Il legamento crociato anteriore (LCA) è importante per la stabilità del ginocchio. Serve ad evitare la traslazione in avanti della tibia sul femore.

La lesione del legamento crociato anteriore è molto frequente negli sport da contatto e nello sci. La rottura parziale o totale del crociato anteriore comporta instabilità del ginocchio con cedimenti improvvisi. Si avranno grossi problemi nei salti, nell’atterraggio al suolo, nei cambi di direzione e nelle frenate.

In alcuni casi, come nel caso delle lesioni parziali, soprattutto chi ha una buona massa muscolare, si riesce addirittura a continuare con l’attività fisica (pur con limitazioni che non permettono di dare il 100%). Il problema però è che la biomeccanica del ginocchio viene alterata e si va incontro ad artrosi precoce, lesioni ai legamenti collaterali e usura di menischi e cartilagini.

Purtroppo il crociato anteriore non guarisce da solo in quanto non è vascolarizzato ed è necessario ricorrere all’operazione chirurgica se si vuole continuare con il proprio sport di appartenenza. È importante prepararsi bene all’operazione chirurgica recuperando la mobilità e rinforzando la muscolatura, cercando di mettere più massa muscolare possibile. Il muscolo ha una grande memoria e questo faciliterà il processo di riabilitazione, arrivare all’operazione con una buona gamba permetterà di recuperare la mobilità e la forza più facilmente.

Per prepararsi all’operazione (e anche dopo) si devono preferire gli esercizi a catena cinetica chiusa evitando i balzi (piede appoggiato al suolo come squat e stacchi), ricordiamoci di avere un ginocchio infortunato ed esercizi a catena cinetica aperta come leg extension e leg curl potrebbero causare dolore all’articolazione. Gli esercizi a catena cinetica aperta da 30 a 0 gradi sollecitano notevolmente il legamento crociato anteriore.

Gli allenamenti pre operazione devono seguire le linee guida dell’allenamento dell’ipertrofia, con qualche richiamo di forza negli atleti esperti (da valutare caso per caso).

Superato il giorno dell’operazione si inizia subito con la riabilitazione, seguiti da un fisioterapista. È importante non improvvisarsi perché si rischiano danni permanenti. Anche una volta passato il periodo di riabilitazione iniziale con il fisioterapista si deve collaborare continuamente con ortopedico e fisioterapista. Si lavora step dopo step, ci si pone degli obiettivi e si passa alla fase successiva, ricordiamoci che comunque è tutto soggettivo.

Percorso post operazione legamento crociato anteriore

Il percorso post operatorio e la riabilitazione dipende da caso a caso. Sarà l’ortopedico a dare le prime indicazioni. Dipenderà molto anche dalla salute del menisco e dei collaterali che possono aver subito qualche lesione nell’infortunio e quindi magari possono essere stati riparati dal chirurgo. Capita spesso che oltre al crociato ci sia anche il menisco da suturare o da asportare, e in questo caso ci vorrà un primo periodo di immobilizzazione. Non andiamo troppo sul medico, quello che sappiamo è che dobbiamo seguire le direttive dell’ortopedico.

Vi riporto un esempio di percorso post crociato anteriore senza altre strutture chiamate in causa:

Dal primo giorno post operazione al quinto giorno il fisioterapista farà lavorare il paziente in questo modo: mobilizzazione passiva da 0 a 70 gradi ed eventualmente massaggi per facilitare il drenaggio. Si carica parzialmente sull’arto operato dato l’utilizzo delle stampelle. L’utilizzo di un elettrostimolatore a bassa frequenza può essere di aiuto. Ghiaccio e antidolorifici possono aiutare.

Dal sesto al quindicesimo giorno si prosegue con l’utilizzo delle stampelle, il fisioterapista cercherà di aumentare la mobilità con manovre passive. Si inizia il lavoro muscolare con contrazioni isometriche e leggere sedie a muro, senza scendere oltre i 70-90 gradi. Viene ricercata anche l’estensione completa dell’arto. Ricordiamoci che è fondamentale recuperare prima la mobilità altrimenti si rischiano problemi perenni.

Dal sedicesimo giorno, fino al cinquantesimo giorno si cercherà di migliorare nella sedia a muro, nella mobilità dell’arto e si inizia con la cyclette. Le stampelle si abbandonano gradualmente e si continua con ghiaccio per ridurre il gonfiore. Si inseriscono anche esercizi con le tavolette propriocettive e leggeri Squat a corpo libero. Lo stretching potrà essere fatto in maniera un po’ più autonoma e intensa (sempre sotto consiglio del fisioterapista)

Se tutto va secondo i piani, per i prossimi 10-15 giorni (si arriva dunque al giorno 60-65) si può iniziare con delle camminate sul tapis roulant, prima in piano e poi con pendenza. Si comincerà con esercizi monopodalici come lo step o gli squat con una gamba e con la leg curl (esercizio a catena cinetica aperta per i flessori).

Da qui fino al giorno 120 si lavorerà anche sulla corsa e sui salti, sugli sprint leggeri e sui cambi di direzione (ovviamente graduale e non massimale).

Sono passati 4 mesi e il paziente starà molto meglio, ma ancora non guarito, sono necessari ancora due mesi di rinforzo e lavori di mobilità (da non abbandonare mai). In questi due mesi si aggiungerà la leg extension, gli scivolamenti laterali e gli esercizi specifici per la disciplina del paziente. Sarà il fisioterapista insieme all’ortopedico a decidere quando sarà il momento di affidarsi ad un Personal trainer per il rinforzo muscolare (chi abbandona la fisioterapia dopo 3 mesi, chi dopo 5,è soggettivo).

Il legamento crociato anteriore non è comunque guarito, anche se si riesce a fare tutto. La guarigione reale al 100% necessita di 18 mesi! Pertanto bisogna prestare molta attenzione soprattutto nei primi 6 mesi dal ritorno all’attività sportiva (un anno dall’operazione). Si deve continuare con il rinforzo in palestra e con gli esercizi di mobilità articolare ed elasticità muscolare.

NON RIPORTERO’ UN ESEMPIO DI SCHEDA RIABILITATIVA IN QUANTO NON VOGLIO CHE PASSI IL MESSAGGIO CHE SI POSSA FARE FAI DA TE. E’ ESTREMAMENTE IMPORTANTE AFFIDARSI PRIMA AD UN FISIOTERAPISTA E POI AD UN PERSONAL TRAINER (CHE SEGUIRA’ I CONSIGLI DEL FISIOTERAPISTA) PER IL RINFORZO.

28 commenti

  1. CndyLaway in 22 Aprile 2024 il 23:19
  2. Ammhmorge in 22 Aprile 2024 il 16:05
  3. ZoljRoaps in 22 Aprile 2024 il 01:50
  4. CndyLaway in 20 Aprile 2024 il 20:08
  5. ZoljRoaps in 19 Aprile 2024 il 22:24
  6. stromectol australia in 19 Aprile 2024 il 21:47

    stromectol australia

    stromectol australia

  7. Ayybmorge in 19 Aprile 2024 il 13:01
  8. Nivek Marque in 19 Aprile 2024 il 12:15

    Nivek Marque

  9. amitriptyline toxicity in 19 Aprile 2024 il 10:42

    amitriptyline toxicity

    amitriptyline toxicity

  10. ZolkRoaps in 17 Aprile 2024 il 18:49
  11. ZefbRoaps in 17 Aprile 2024 il 02:49
  12. Awsxmorge in 16 Aprile 2024 il 22:13
  13. BthjWhabe in 16 Aprile 2024 il 03:30
  14. ZefbRoaps in 15 Aprile 2024 il 00:03
  15. KxeeRoaps in 14 Aprile 2024 il 14:41
  16. diltiazem capsule in 14 Aprile 2024 il 11:43

    diltiazem capsule

    diltiazem capsule

  17. atorvastatina-ezetimibe nombre comercial in 14 Aprile 2024 il 10:34

    atorvastatina-ezetimibe nombre comercial

    atorvastatina-ezetimibe nombre comercial

  18. XmhWhabe in 9 Aprile 2024 il 19:35
  19. CzzuLaway in 9 Aprile 2024 il 14:16
  20. KxeeRoaps in 8 Aprile 2024 il 14:04
  21. Srcbmorge in 6 Aprile 2024 il 20:22
  22. XtvcWhabe in 6 Aprile 2024 il 01:15
  23. CjuuLaway in 5 Aprile 2024 il 15:25
  24. KrccRoaps in 4 Aprile 2024 il 12:02

Lascia un commento





Alex

Laganà

Nato il 4/2/1993, fin da piccolo pratico calcio, sport che pratico tutt'ora. Durante gli studi universitari lavoro in diversi centri sportivi e palestre, capendo che quello non è l'ambiente che fa per me. Una volta raggiunto il traguardo della laurea nel 2016 inizio così la mia attività di personal trainer e apro il mio studio a Volvera. Nel mio studio seguo i miei clienti in ogni allenamento. Nel mio tempo libero mi piace studiare e ho avuto modo di frequentare diversi corsi, che mi hanno permesso di specializzarmi nel personal training, nella preparazione atletica, nell'allenamento funzionale e nel recupero infortuni. Nel 2019 decido di aprire questo blog per trasmettere le mie conoscenze a tutti coloro che hanno voglia di imparare e desiderano migliorare il loro stile di vita.

3
3
3
132

Codice sconto: lagana10