Partitella 11 vs 11

Home \ Blog \ \ Partitella 11 vs 11

Partitella 11 vs 11

Share this:

La partitella 11vs11 è la situazione più simile alla partita, la parte più completa dell’allenamento. Si allenano tutte le capacità. Solitamente si fa alla fine dell’allenamento ma nessuno ci vieta di farla fare subito dopo il riscaldamento, in base alle esigenze del mister e del preparatore. Di solito si svolge su metà campo e gli spazi sono dunque ridotti in profondità, e di conseguenza alcuni movimenti sono accorciati rispetto a quelli che si effettuano in gara. Quest’ultimo punto può essere un pro o un contro ma ci torniamo tra un po’.

Vantaggi della partitella metà campo

La partitella 11vs11 può essere inserita in qualsiasi giorno della settimana e, intervenendo sulle regole, si può adattare la situazione in base alla giornata della settimana, aumentando o diminuendo sia il volume (tempi di gioco) che l’intensità (falli, punizioni, rimesse laterali, ecc). Nei primi giorni si richiederà intensità alta e zero tempi morti, nei giorni vicini alla gara la durata della partita sarà breve, l’intensità non è detto che debba essere bassa. Possiamo preferire 7-8 minuti intensi, senza affaticare gli atleti.

Per alzare la densità possiamo lasciare i palloni nelle due porte e partire dal proprio portiere ogni volta che la palla esce dal fondo. Poi se vogliamo battere i corner, punizioni dal limite ecc.. lo decideremo con il mister. Possiamo rimettere il pallone in campo noi allenatori, fischiare meno falli possibili per permettere alla partita di avere fluidità. Possiamo ridurre il numero di tocchi (2-3 tocchi). Insomma, possiamo giocare sulle regole per aumentare o diminuire l’intensità.

Nelle partitelle viene stimolata la capacità aerobica, allenata in quanto si tratta di un’esercitazione dinamica e duratura con frequenza intorno al 70%. Abbiamo allunghi, scatti, movimenti tattici, frenate. E’ importante mantenere alta l’attenzione e il ritmo con richiami e incitamenti. Tante volte ci si concentra su lavori aerobici quando invece con i giusti ritmi la partitella o i possessi sono ottimi ad allenare la capacità e potenza aerobica.

Viene stimolata la velocità, dal momento in cui si effettuano scatti. La forza con cambi di direzione, frenate, tiri e stacchi di testa. I contrasti e i duelli con i compagni anche, sono componenti di forza. Più gli spazi sono stretti e maggiore attenzione ci sarà sulla forza. Questo non significa che se voglio fare forza basta far fare una partitella, assolutamente non è così. C’è un richiamo di forza e velocità ma se vogliamo allenare questi aspetti sono necessari allenamenti specifici.

E poi l’aspetto più importante è quello tecnico-tattico. Il mister correggerà questi aspetti preparando al meglio la gara della domenica.

Svantaggi della partitella 11vs11 metà campo

Abbiamo visto gli aspetti positivi della classica partitella 11vs11 a metà campo. C’è un aspetto però da non sottovalutare: la domenica il campo è intero, ogni tanto bisognerebbe allenare queste distanze anche in settimana. Vero che l’intensità è più alta con gli spazi ridotti, ma noi dobbiamo allenarci per la domenica e determinate situazioni possono esserci solo a campo intero.

Ci sono situazioni che non vengono allenate nella partitella a metà campo, gli 1vs1 sono diversi, sono sullo stretto, non ci sono occasioni di grosse corse, non ci sono lanci dietro la linea difensiva, cosa che soprattutto nelle categorie inferiori avviene. I difensori devono abituarsi anche a scappare in profondità, così come gli attaccanti devono fare movimenti più ampi. Possiamo certo fare delle esercitazioni apposite ma non è come allenare l’11 vs 11 a tutto campo. Ecco perché le squadre professioniste organizzano amichevoli di 60’ il mercoledì o giovedì con la primavera, per provare situazioni tecnico-tattiche che sulla metà campo non sarebbero veritiere.

Lascia un commento





Alex

Laganà

Nato il 4/2/1993, fin da piccolo pratico calcio, sport che pratico tutt'ora. Durante gli studi universitari lavoro in diversi centri sportivi e palestre, capendo che quello non è l'ambiente che fa per me. Una volta raggiunto il traguardo della laurea nel 2016 inizio così la mia attività di personal trainer e apro il mio studio a Volvera. Nel mio studio seguo i miei clienti in ogni allenamento. Nel mio tempo libero mi piace studiare e ho avuto modo di frequentare diversi corsi, che mi hanno permesso di specializzarmi nel personal training, nella preparazione atletica, nell'allenamento funzionale e nel recupero infortuni. Nel 2019 decido di aprire questo blog per trasmettere le mie conoscenze a tutti coloro che hanno voglia di imparare e desiderano migliorare il loro stile di vita.

132

Codice sconto: lagana10