Infortuni comuni

Home \ Blog \ \ Infortuni comuni

Infortuni comuni

Share this:

Abbiamo già parlato in generale degli infortuni in questo articolo e di come comportarsi nell’immediato, in questo articolo. Voglio allungare il discorso e parlarvi dei tempi di recupero e delle terapie da fare nel caso di questi infortuni. Sempre sotto le direttive di un buon fisioterapista, che deciderà lui quando è il momento di riprendere l’attività, il riposo è sicuramente fondamentale.

Avere una muscolatura elastica e una buona mobilità è utile a prevenire infortuni

Contrattura muscolare

Quando ci troviamo di fronte ad una CONTRATTURA MUSCOLARE solitamente i tempi di recupero sono molto brevi e nel giro di una settimana di riposo completo non dovrebbero esserci problemi a riprendere l’attività. Possono essere molto utili massaggi decontratturanti e applicazioni caldo/umide sul muscolo, per rilassare la parte dolente. Lo stretching può essere di aiuto ma non in eccesso. Bisogna comunque lasciare il muscolo tranquillo e massacrarlo di stretching, soprattutto se non abituati, può essere controproducente. Quindi stretching si, ma con criterio.

Massaggio decontratturante

Stiramento muscolare

In caso di STIRAMENTO MUSCOLARE i tempi di recupero si allungano, almeno 15 giorni di recupero, poi a seconda della gravità della lesione i giorni possono arrivare fino a 25-30. In questo caso i massaggi sono sconsigliati perché si rischierebbe di peggiorare la situazione. Mentre il caldo/umido può essere alternato da ghiaccio per alleviare il dolore. Stretching assolutamente vietato perché le fibre sono già “allungate” e sarebbe pericoloso sollecitarle in allungamento.

Strappo muscolare

Lo STRAPPO a livello muscolare è la situazione più grave, si possono superare i 50 giorni di recupero e solo una ecografia di controllo potrà aiutarci sulla situazione. Se il muscolo non è ancora cicatrizzato si dovrà aspettare ancora qualche giorno prima di riprendere l’attività. Anche qui, stretching e massaggi aboliti. Possiamo aiutare i processi di guarigione con qualche tecar.

Distorsione caviglia e ginocchio

Incappando in una DISTORSIONE ALLA CAVIGLIA dobbiamo stare fermi almeno 20 giorni, per far sì che tendini e legamenti si riprendano al meglio. In caso di situazioni più gravi con lesioni legamentose e tendinee i tempi si allungano certamente, arrivando addirittura all’operazione nei casi peggiori. Probabilmente avremo degli stiramenti ai tendini e legamenti, quindi tecar e caldo/umido possono aiutare nel recupero. Una volta che il dolore svanisce si può iniziare con esercizi propriocettivi su tavolette e bosu, per rinforzare l’articolazione. Questi esercizi vanno eseguiti anche in forma di prevenzione quando stiamo bene, non solamente quando siamo infortunati. Sono sufficienti 5 minuti prima di ogni allenamento, ginocchia e caviglie ringrazieranno.

La DISTORSIONE AL GINOCCHIO è la più pericolosa perché nella maggior parte dei casi si va incontro alla lesione del crociato anteriore. Questo legamento non si rigenera da solo e quindi si deve andare incontro ad una operazione. Nel migliore dei casi, se il crociato anteriore non subisce lesioni, possiamo recuperare in 30-40 giorni (da vedere sempre i danni subiti dal collaterale e mediale). Un rinforzo degli arti inferiori con particolare attenzione al vasto mediale è molto importante. Ghiaccio per alleviare il dolore inizialmente e poi rinforzo muscolare graduale.

Infiammazione muscolare o tendinea

L’INFIAMMAZIONE è l’infortunio più leggero e fastidioso e duraturo. Solitamente non obbliga l’atleta al riposo assoluto ma non permette di rendere al 100% dando problemi in certi tipi di movimento. E’ importante fermarsi in tempo per far si che non diventi cronica e duratura. Alcuni infortuni di questo tipo durano anche tutta la stagione, nel peggiore dei casi è necessaria un’operazione per guarire.

Le tecar aiutano il processo di guarigione

Il ghiaccio allevia il dolore, il caldo/umido accelera i processi di guarigione portando più sangue alla zona interessata. In qualsiasi caso ascoltate sempre il parere di un buon fisioterapista, non improvvisatevi. Sarà lui a suggerirvi i giusti passaggi per tornare ad allenarvi al meglio. Ricordiamoci sempre che la miglior forma di prevenzione è allenare i muscoli sulla forza.

Lascia un commento





Alex

Laganà

Nato il 4/2/1993, fin da piccolo pratico calcio, sport che pratico tutt'ora. Durante gli studi universitari lavoro in diversi centri sportivi e palestre, capendo che quello non è l'ambiente che fa per me. Una volta raggiunto il traguardo della laurea nel 2016 inizio così la mia attività di personal trainer e apro il mio studio a Volvera. Nel mio studio seguo i miei clienti in ogni allenamento. Nel mio tempo libero mi piace studiare e ho avuto modo di frequentare diversi corsi, che mi hanno permesso di specializzarmi nel personal training, nella preparazione atletica, nell'allenamento funzionale e nel recupero infortuni. Nel 2019 decido di aprire questo blog per trasmettere le mie conoscenze a tutti coloro che hanno voglia di imparare e desiderano migliorare il loro stile di vita.

132

Codice sconto: lagana10