Forza come unico metodo di prevenzione

Home \ Blog \ \ Forza come unico metodo di prevenzione

Forza come unico metodo di prevenzione

Share this:

Utile per propriocezione e mobilità caviglie, ma a livello muscolare il carico è troppo basso

In che cosa consiste la prevenzione agli infortuni?

Si tratta di lavori utilizzati per rinforzare la muscolatura e le articolazioni, per limitare gli infortuni muscolari. Capita spesso di vedere esercizi fatti con elastici, tavolette o esercizi leggeri a corpo libero. Personalmente credo che questi esercizi debbano essere un extra, fatti al di fuori dagli orari di allenamento. Non sono impegnativi e non creano problemi per le sedute successive. Trovo poco sensato perdere 20 minuti, magari quando abbiamo solo 3-4 allenamenti a disposizione, per fare della propriocezione blanda oppure utilizzare degli elastici. Basti pensare che molte volte bisogna scegliere quale abilità tralasciare nel microciclo di allenamento, perchè non si riesce ad allenare tutto. Se proprio vogliamo possiamo dedicare 5-10 minuti prima di ogni allenamento per esercizi simili e concentrarci sulle cose realmente efficaci.

Quindi trascuriamo la prevenzione?

Assolutamente no, trascuriamo la finta prevenzione. Il muscolo si rinforza facendo forza, lo dice la parola stessa. Ad un corso un noto professore mi disse: “il muscolo è una bestia non pensante, lui si contrae, non sa che esercizio sta facendo!”. Questa frase non è banale come sembra. Il muscolo si contrae in base a stimoli che riceve. Si contrae con un movimento che lo attiva, migliora con un carico che gli si da. Lui non sa se si sta contraendo perché si trova su una tavoletta propriocettiva o se sta facendo un esercizio o se sta correndo. Si contrae e basta. Quello che fa la differenza è il carico che gli diamo (poi l’esecuzione, le ripetizioni ecc..). Ecco che capiamo bene che di preventivo c’è proprio poco nel fare degli slanci con un elastico o una leg extension a carico praticamente nullo.

Diverso è il discorso per le tavolette propriocettive, a mio avviso molto utili per migliorare la propriocezione, “l’equilibrio”. Per questo motivo dico di fare lavori su tavolette e bosu sì, ma prima di allenamento, in modo da dedicare il tempo di allenamento ad altre componenti. Un muscolo forte difficilmente si infortunerà, un muscolo debole più facilmente. Dobbiamo ragionare su quante ore di allenamento abbiamo a settimana, quali sono i nostri obiettivi e su cosa serve lavorare maggiormente, possiamo permetterci 20 minuti di lavori che possiamo ritenere di “pre-attivazione” e niente più?  

Il mio metodo di lavoro

Come detto prima credo che la forza sia l’unica arma contro gli infortuni muscolari, cercheremo di rendere il muscolo più forte. Inseriamo esercizi propriocettivi prima di ogni allenamento, sono sufficienti 5 minuti, giusto per le caviglie e limitare i danni in caso di distorsioni lievi. Fare mobilità nella prima seduta settimanale è importante per riattivarsi dopo le fatiche domenicali e per migliorare la mobilità. Sono un promotore dell’allungamento muscolare a fine seduta, lo stretching ritengo sia molto utile. Un muscolo rigido è a rischio infortunio, per quanto possa essere forte. Serve elasticità e mobilità.

In definitiva, se vogliamo rinforzare i muscoli dobbiamo utilizzare carichi importanti, esercizi leggeri sono praticamente inutili. Le tavolette possono essere utili per un discorso di propriocezione e mobilità caviglie. Lo stretching dopo allenamento è utile a recuperare e a rendere il muscolo più elastico.

Puoi dare un’occhiata al mio canale YouTube dove ci sono molti video di esercitazioni di forza e prevenzione da fare senza particolari attrezzi.

Lascia un commento





Alex

Laganà

Nato il 4/2/1993, fin da piccolo pratico calcio, sport che pratico tutt'ora. Durante gli studi universitari lavoro in diversi centri sportivi e palestre, capendo che quello non è l'ambiente che fa per me. Una volta raggiunto il traguardo della laurea nel 2016 inizio così la mia attività di personal trainer e apro il mio studio a Volvera. Nel mio studio seguo i miei clienti in ogni allenamento. Nel mio tempo libero mi piace studiare e ho avuto modo di frequentare diversi corsi, che mi hanno permesso di specializzarmi nel personal training, nella preparazione atletica, nell'allenamento funzionale e nel recupero infortuni. Nel 2019 decido di aprire questo blog per trasmettere le mie conoscenze a tutti coloro che hanno voglia di imparare e desiderano migliorare il loro stile di vita.

132

Codice sconto: lagana10