Eliminare il necessario, alcool e zuccheri

Home \ Blog \ \ Eliminare il necessario, alcool e zuccheri

Eliminare il necessario, alcool e zuccheri

Share this:

Molte volte dobbiamo scegliere cosa eliminare dalla nostra alimentazione, magari perché dobbiamo perdere peso o semplicemente perché dobbiamo migliorare le nostre abitudini, ma non sempre facciamo la scelta giusta. Il nostro corpo necessita di carboidrati, proteine, grassi, micronutrienti e fibre, acqua. Dobbiamo quindi cercare di eliminare ciò che non ci serve.

Alcolici e bevande gassate andrebbero eliminate del tutto o quasi; il nostro corpo non ne ha bisogno e anzi sono dannose per esso. Una birra ogni tanto non uccide certamente, o un bicchiere di vino, però dobbiamo essere consapevoli che è un “più” non necessario che stiamo ingerendo. Le bibite sono ricche di zuccheri rapidi e coloranti, non fanno bene allo stomaco e creano gonfiore.

Fritti e cibi molto oleosi vanno limitati se non eliminati del tutto, sono ricchi di grassi saturi e difficili da digerire. Da limitare i condimenti pesanti come ad esempio pancetta o burro. Merendine e dolci contengono molti zuccheri rapidi che innalzano velocemente l’insulina e creano dipendenza, con il rischio di farci ingrassare a causa di un abuso di essi.

Ho elencato alcuni alimenti che andrebbero eliminati o quantomeno limitati, abbiamo già visto in precedenza come bisognerebbe mangiare per vivere bene (clicca qui).

Eliminiamo davvero ciò che non serve?

E’ solo una caramella al giorno. In un mese sono 30 caramelle, in un anno 365, che equivalgono probabilmente ad un kg di grasso preso inutilmente.

Mi spiego meglio, a volte sento persone dire che scelgono di eliminare le carni perché sono grasse, scelta nobile anche per principio morale, o magari sento dire che tolgono il pane perché “fa ingrassare”, e poi li vedi postare i loro aperitivi ogni tre giorni con affettati vari, spritz e noccioline. A questo mi riferisco quando parlo di “eliminare il non necessario”, cerchiamo di eliminare il superfluo, ovvero gli aperitivi, i super alcolici in discoteca, i dolci, e poi se vedo che devo togliere ancora qualcosa dalla mia dieta penserò a togliere altro. Non ha assolutamente senso togliere alimenti sani e continuare a mangiare alimenti non sani!

Vi riporto un altro esempio, questo è bellissimo e lo racconto spesso: un cucchiaino di zucchero equivale circa ad 8 grammi per un corrispettivo di 32 kcal. Ipotizziamo l’assunzione di tre caffè al giorno, con un cucchiaino di zucchero (molte persone bevono più di tre caffè e mettono anche due cucchiaini di zucchero dentro, ma noi proseguiamo con il nostro esempio).

Facendo un calcolo veloce (facciamo 8g x 3 volte = 24 grammi al giorno moltiplicato per 30 giorni = 720 grammi di zucchero al mese!), ecco che ci accorgiamo di assumere moltissimo zucchero al mese. 720 grammi di zucchero equivalgono a 2700kcal!! In due mesi togliendo solo lo zucchero del caffè abbiamo una perdita di 1 chiletto buono e un miglioramento della salute sicuramente!

Un cucchiaino di zucchero equivale a 5 grammi. Fate il calcolo di quanto zucchero ingeriamo in un mese, mettendo caso che beviamo 3 caffè al giorno.

Quando dico che dobbiamo eliminare il necessario mi riferisco proprio a questo, sento persone lamentare il fatto di non riuscire a dimagrire, e poi bevono il caffè zuccherato più volte al giorno. Sento altre persone dire “tolgo la pasta perché fa ingrassare” e poi bevono il caffè con due cucchiaini di zucchero perché altrimenti non è buono. Vi invito dunque a riflettere, a farvi qualche domanda. Quanti aperitivi faccio? Bevo molti alcolici? Merendine quante ne mangio? Zuccheri inutili tipo caramelle o bibite come Fanta o Coca cola? Riflettiamo.

Il classico aperitivo del venerdì o del sabato. Con qualche stuzzichino arriviamo tranquillamente a 600-700 kcal. Sommiamo tutti gli aperitivi sul lungo periodo e arriviamo ad una spiacevole conclusione.

Lascia un commento





Alex

Laganà

Nato il 4/2/1993, fin da piccolo pratico calcio, sport che pratico tutt'ora. Durante gli studi universitari lavoro in diversi centri sportivi e palestre, capendo che quello non è l'ambiente che fa per me. Una volta raggiunto il traguardo della laurea nel 2016 inizio così la mia attività di personal trainer e apro il mio studio a Volvera. Nel mio studio seguo i miei clienti in ogni allenamento. Nel mio tempo libero mi piace studiare e ho avuto modo di frequentare diversi corsi, che mi hanno permesso di specializzarmi nel personal training, nella preparazione atletica, nell'allenamento funzionale e nel recupero infortuni. Nel 2019 decido di aprire questo blog per trasmettere le mie conoscenze a tutti coloro che hanno voglia di imparare e desiderano migliorare il loro stile di vita.

30
30
29
132

Codice sconto: lagana10