Come avere un addome piatto

Home \ Blog \ \ Come avere un addome piatto

Come avere un addome piatto

Share this:

Tutte le ragazze vorrebbero un addome piatto, e tutti i ragazzi vorrebbero un addome piatto e in aggiunta muscoloso. L’addome piatto è dunque un traguardo molto ambito ma è difficile da ottenere. Mi capita molte volte di sentire qualche cliente soddisfatto per i risultati generali ma questa “pancetta” che non riesce ad andare via è molto fastidiosa. Cosa possiamo fare per togliere l’ultimo strato di pancetta e arrivare finalmente all’obiettivo della pancia piatta? La dieta è la carta magica. Senza deficit calorico il grasso addominale non andrà via. Il muscolo sotto si vedrà poi di conseguenza.

Fare molti addominali non serve

Nel credo comune c’è la convinzione che per far andare via il grasso addominale bisogna fare molto esercizio di isolamento, molti “addominali”. Nelle palestre vediamo quindi, soprattutto quando si avvicina l’estate esecuzioni di crunch, crunch obliqui e crunch inversi ed altri esercizi permettetemi semplici. Centinaia di “addominali”, con esecuzioni veloci e poco controllate. Non è la soluzione più corretta per diversi motivi.

Partiamo dicendo che il dimagrimento localizzato non esiste. Questo concetto lo abbiamo visto anche nell’articolo “fare addominali per avere la tartaruga”, tra l’altro questo articolo è collegato, pertanto vi consiglio di leggerlo. Fare molti addominali non farà andare via il grasso, magari aumenterà il muscolo ma il grasso rimarrà lì. Proprio questo aumento del muscolo addominale può essere un doppio svantaggio. Il muscolo aumentando darà una maggiore sensazione di grasso addominale. Pensate ad un cuscino (il grasso), metteteci sotto dei mattoni (il muscolo), esteticamente che risultato otteniamo? Ancora più gonfiore. Ecco quindi che va bene fare esercizi, ma quello che conta è la dieta!

Un altro aspetto da non sottovalutare è quello posturale. I muscoli “richiamano” le articolazioni. Mi spiego meglio, un pettorale forte tenderà a portare avanti le spalle, una schiena forte porterà indietro le spalle, un quadrato dei lombi forte porterà una rigidità e un rilassamento addominale. E un addome troppo forte tenderà a “chiudere” la postura del soggetto risaltando ancora di più la sporgenza degli addominali. Ecco perchè è sciocco concentrarsi solo su un gruppo muscolare. Si rischia di rovinare il lavoro svolto e l’armonia generale muscolo-scheletrica.

L’altro punto a cui tengo è sulla difficoltà degli esercizi scelti e sulla loro esecuzione. Fare sempre gli stessi esercizi, eseguiti per giunta male non darà gli stimoli giusti al muscolo.

Come allenarsi per avere l’addome piatto

Bisogna quindi allenare tutto il corpo, senza cercare di soffermarsi solo sugli addominali. Bisogna allenare certamente gli addominali, così come tutto il corpo, con esercizi efficaci. Io consiglio esercizi di Core stability ed esercizi dinamici un po’ più complessi, per dare uno stimolo giusto ai muscoli. Dobbiamo quindi allenare gli obliqui, il retto dell’addome, i lombari, insomma tutto il core, non solo il retto dell’addome con dei semplici crunch.

L’esecuzione degli esercizi è fondamentale, si devono eseguire lentamente e controllando il movimento. Quei 100 crunch fatti velocemente servono davvero a poco. Come tutti i muscoli, anche gli addominali hanno bisogno di stimoli e se serve di progressione. Se passo la vita a fare 3×30 di crunch non migliorerò molto. Devo migliorare, sempre, e se necessario utilizzare sovraccarichi.

In sintesi: lavorare bene in modo generale, allenare in modo completo gli addominali e curare l’alimentazione. Se c’è ancora un piccolo strato di grasso bisogna toglierlo con la dieta e con il deficit calorico.

2 commenti

  1. Paul in 2 Febbraio 2021 il 11:56

    Sintesi perfetta, concetti chiari senza giri di parole. Una dimostrazione si serietà e professionalità in mezzo a molti “fenomeni”. Grazie Alex

    • Alex Laganà in 8 Febbraio 2021 il 11:52

      Grazie Paul

Lascia un commento





Alex

Laganà

Nato il 4/2/1993, fin da piccolo pratico calcio, sport che pratico tutt'ora. Durante gli studi universitari lavoro in diversi centri sportivi e palestre, capendo che quello non è l'ambiente che fa per me. Una volta raggiunto il traguardo della laurea nel 2016 inizio così la mia attività di personal trainer e apro il mio studio a Volvera. Nel mio studio seguo i miei clienti in ogni allenamento. Nel mio tempo libero mi piace studiare e ho avuto modo di frequentare diversi corsi, che mi hanno permesso di specializzarmi nel personal training, nella preparazione atletica, nell'allenamento funzionale e nel recupero infortuni. Nel 2019 decido di aprire questo blog per trasmettere le mie conoscenze a tutti coloro che hanno voglia di imparare e desiderano migliorare il loro stile di vita.

4
2
132

Codice sconto: lagana10